Anatomia di una rivoluzione. La logica della scoperta by Telmo Pievani

By Telmo Pievani

Show description

Read or Download Anatomia di una rivoluzione. La logica della scoperta scientifica di Darwin PDF

Similar italian_1 books

Giorgio Vasari's Prefaces: Art and Theory. With a foreword by Wolfram Prinz

Giorgio Vasari’s Prefaces: artwork and conception presents scholars and students alike with the chance to check and comprehend the paintings, idea, and visible tradition of Giorgio Vasari and 16th century Italy. For the 1st time all of Vasari’s Prefaces from the Lives of the Artists (1568) are incorporated translated into English in addition to within the unique Italian.

I miti ebraici

In questo quantity, apparso alcuni anni dopo il successo dei Miti greci, Robert Graves si suggest di esplorare, con gli stessi intendimenti e avvalendosi della collaborazione di Raphael Patai, il patrimonio mitologico rintracciabile nel Libro della Genesi, ricollegandolo alle tradizioni greche, mesopotamiche, persiane ed egiziane.

Extra info for Anatomia di una rivoluzione. La logica della scoperta scientifica di Darwin

Sample text

Quello che rivela (o asserisce) può essere anche diverso da quanto all’inizio credevi (o immaginavi) di voler dire. È questo il senso in cui si può affermare che la scrittura ci scrive. La scrittura mostra o crea (e non sempre siamo in grado di distinguere una cosa dall’altra) quello che era il nostro desiderio un momento prima. Scrivere, allora, comporta un’interazione tra una spinta verso il futuro che per prima ti mette davanti alla pagina bianca e una resistenza. In parte quella resistenza è un fatto psicologico ma in parte è anche un automatismo intrinseco alla lingua: la tendenza delle parole ad evocare altre parole, a ricadere in modelli che continuano a propagarsi.

Fa solo il suo lavoro, lui risponde a una vocazione: l’imperativo categorico calvinista di assoluta urgenza e assoluto rigore. L’ideologia. Naturalmente Capitan America si riferisce alla sua missione semplicemente come a «un lavoro». L’eroe cristiano è umile e cosí pure è l’eroe dello Stato-nazione. Mettendosi sull’attenti davanti al suo capo in un atteggiamento che dice: «Sono il tuo uomo» attribuisce le sue gesta eroiche allo Stato che lo ha creato. «Facevo solo il mio lavoro», valorizzando cosí, con un trucco sillogistico, tutte le funzioni dello Stato-nazione.

Quando monta sulla moto, la moto vola. Il suo territorio d’azione si allarga, sfonda le porte, lancia i nemici dalla finestra, si catapulta fuori dal piano della pagina, sfonda la divisione tra le vignette, si lancia e si cala da una prospettiva all’altra, subordinando la composizione-colore di ogni inquadratura al suo blu dominante. Il nome del gioco è libertà: «LA VITTORIA DI ARTIGLIO GIALLO È LA SCONFITTA DI TUTTO IL MONDO». Capitan America è il terzo Adamo in missione per salvare il mondo. Ma, come il secondo Adamo, non può usare tutto il suo potere: per una legge mitologica i salvatori devono essere per metà divini e per metà mortali, ponti tra l’umano e il trascendente, divinità handicappate.

Download PDF sample

Rated 4.15 of 5 – based on 10 votes